WEBINAR “Cambiamenti del clima nelle principali città italiane”

webinar
 

WEBINAR “Cambiamenti del clima nelle principali città italiane”

5 maggio 2022 – h. 14.30 CEST

Presenta
Donatella Vignani, Istat

 

Modera e introduce:
Paola Mercogliano, SISC e Fondazione CMCC
 
Donatella Vignani, Responsabile delle statistiche su Meteoclima, altri eventi e risorse naturali dell’Istat, presenta gli ultimi indicatori meteoclimatici rilasciati da Istat in occasione della giornata Mondiale della Meteorologia 2022. Vengono presentate misure statistiche su fenomeni meteoclimatici calcolate per Capoluogo di Regione e Città metropolitana con riferimento al periodo 2010-2020, in particolare gli indicatori di temperatura media e precipitazione totale annue e un nuovo set di indici di estremi climatici.

 
I Cambiamenti Climatici (CC) rappresentano una delle più grandi sfide per l’umanità e sono strettamente interconnessi alla sostenibilità dello sviluppo e al degrado ambientale, che stanno determinando impatti crescenti per l’aumento della temperatura dell’aria, la variabilità di fenomeni meteorologici. Nell’ultima Conferenza della Nazioni Unite sul Clima COP26 (novembre 2021), 197 Paesi hanno adottato il Glasgow Climate Pact, indicando in +1,5°C l’obiettivo per contenere la temperatura media sotto la soglia critica. Gravi effetti si registrano anche sulle città, considerati hot spot del CC per l’alto grado di vulnerabilità, per l’alta concentrazione demografica, la densità di infrastrutture, attività economiche e patrimonio artistico. Le città, inoltre, sono i luoghi maggiormente responsabili dei CC poichè primaria fonte di emissioni di gas serra. Attraverso la Rilevazione Dati meteoclimatici e idrologici (inserita nel Programma Statistico Nazionale) l’Istat, per fornire misure su fenomeni meteo-climatici rilevati nei comuni capoluogo, produce annualmente statistiche e indicatori a scala urbana (secondo le metodologie della World Meteorological Organization delle Nazioni Unite, WMO-UN), a supporto di analisi e scelte di policy per misure di adattamento e mitigazione agli effetti dei CC. Con riferimento al periodo 2010-2020, sono presentati i nuovi indicatori di temperatura media e precipitazione totale annue insieme ad un set di indici di estremi climatici per Capoluogo di Regione e Città metropolitana, rilasciati dall’Istat il 23 marzo 2022, Giornata Mondiale della Meteorologia. La temperatura media annua mostra un trend positivo nelle principali città, evidenziando come dal 2014 si siano susseguiti gli anni più caldi mai rilevati con valori che hanno superato i 16°C. I valori 2020 confrontati con quelli della Normale Climatologica 1971-2000 (CLINO) e del decennio 2006-2015 mostrano significative anomalie climatiche di temperatura e precipitazione, segni di cambiamenti del clima. Fra i Capoluoghi di Regione, la temperatura media 2020, pari a +15,8°C è in aumento in tutte le città, con un’anomalia in media di +1,2°C sul CLINO. Parallelamente, gli Indici di estremi meteo-climatici di temperatura segnano aumenti, in particolare giorni estivi e notti tropicali. Il calo della precipitazione totale interessa la grande maggioranza delle città, con un’anomalia dal CLINO in media di -91 mm e -132 mm sul valore medio 2006-2015.

 

COME PARTECIPARE
Il webinar avrà luogo attraverso ZOOM.
Link di registrazione: https://bit.ly/3KZVgpz
Dopo la registrazione verrà inviata una email con il link di partecipazione al webinar.